Quarta prova esame di stato psicologia: orale

Quarta prova esame di stato psicologia: orale

Dopo tanti sforzi ecco che finalmente arriva l’orale, cioè l’ultima e quarta prova dell’esame di stato in psicologia. L’esame orale dura molto meno rispetto alle altre prove: le prove scritte durano circa due o tre ore, mentre l’orale dura circa cinque o dieci minuti in totale. Dopodiché avrai finito una volta per tutte il tuo esame di stato. La commissione si congratulerà con te e ti proclamerà ufficialmente psicologo a tutti gli effetti!

Quarta prova orale esame di stato psicologia: svolgimento

Alla quarta prova orale dell’esame di stato per psicologi verrai chiamato, in ordine alfabetico, per sederti davanti ai commissari e per essere interrogato. Armati di pazienza, soprattutto se sei capitato in una sessione d’esame con più di un centinaio di iscritti.

L’orale dell’esame di stato in psicologia si svolge in tempi differenti a seconda delle sedi. In alcuni casi viene svolto dopo pochi giorni o dopo circa una settimana di distanza dalla terza prova dell’esame di stato in psicologia (come a Milano Cattolica o a Milano Bicocca), in altri casi a distanza di uno o addirittura più mesi (come a Roma). Quindi decidi se vuoi dare l’esame in una sede in cui concludere tutto entro un mese dall’inizio della prima prova, o se vuoi aver modo di riposarti e di prepararti con più calma tra una prova e l’altra.

Nonostante l’esame orale in psicologia duri molto meno rispetto alle altre prove, questo non significa che vada preso alla leggera. Questa è l’occasione in cui i commissari ti conoscono di persona, dopo aver corretto le tue prove scritte. Per presentarti ai commissari con prove scritte complete, approfondite e ben fatte, clicca qui sotto e scegli i libri che fanno al caso tuo. Per fare bella figura all’orale ti aspetta anche il libro per la quarta prova dell’esame di stato in psicologia, con il Codice Deontologico e le normative commentate!

Prova orale eds psicologia: domande della commissione

Le modalità di svolgimento della quarta prova orale dell’esame di stato per psicologi sono simili a quelle dei normali esami orali universitari.

Innanzitutto è possibile che ti chiedano di riflettere sugli eventuali errori che hai fatto nelle prove scritte, in particolare se hai preso un voto basso in una o più di esse. Se il tuo punteggio è stato particolarmente basso in una o più prove e hai raggiunto la sufficienza a fatica, ripensa a ciò che hai scritto. Infatti è probabile che i commissari ti chiedano di fare alcune precisazioni, poiché vogliono testare i motivi alla base dei tuoi voti bassi. Nel periodo che intercorre tra la terza prova e l’orale, hai tutto il tempo per riflettere e per capire quello che potresti aver sbagliato nelle prove precedenti. Riflettici anche in relazione al punteggio che hai preso nella prima, nella seconda e nella terza prova dell’esame di stato in psicologia. Questi punteggi verranno pubblicati sui portali online degli atenei o sulle bacheche in università. Ti invito a leggere gli articoli sul blog di questo sito, in cui ho riportato i tassi di promozione e di bocciatura medi per tutte le sedi italiane, in ciascuna delle singole prove dell’eds in psicologia (Esame di stato psicologia Padova e Nord Italia, Esame di stato psicologia Roma e Centro Italia, Esame di stato psicologia Caserta e Sud Italia).

Accade molto più di frequente che i commissari ti facciano parlare della tua esperienza di tirocinio. Quindi un primo consiglio che ti do è quello di andare a riguardare e a rileggere la tua relazione finale di tirocinio. Così ti rinfrescherai le idee e saprai spiegare nei dettagli ciò che hai fatto, senza essere colto dall’emozione del momento. Di che cosa vorresti far tesoro nella tua pratica professionale, a partire dalle esperienze fatte durante il tirocinio? Parla delle esperienze che ti hanno colpito di più, che sono state più importanti per te e che sono state più rilevanti per la tua formazione. Il praticantato è stato il periodo in cui dovresti aver avuto la possibilità di vedere nel concreto ciò che hai imparato nell’arco degli anni universitari. Quindi cerca di dimostrare alla commissione d’esame di avere padronanza delle competenze maturate durante questo periodo di formazione professionale.

Può accadere più raramente che i commissari ti interroghino su eventuali collegamenti alla tua tesi di laurea e su riferimenti alle metodologie adottate, se sono in relazione all’ambito in cui hai svolto il tirocinio.

I docenti commissari possono chiederti di approfondire uno o più articoli del Codice Deontologico, con eventuali riferimenti alla legislazione vigente che regolamenta l’operato dello psicologo, al fine di testare se sei un professionista realmente consapevole del tuo lavoro. Perciò studia il Codice Deontologico e le principali normative di riferimento per il corretto svolgimento della professione. Su questo sito trovi il manuale con le normative commentate per l’eds in psicologia. Come ti ho già detto nei precedenti articoli, studialo già in vista della prima prova dell’esame di stato. Così per la quarta prova orale dell’esame di stato in psicologia basterà fare un bel ripasso.

Per concludere, una domanda che spesso viene fatta come prassi è legata a come hai intenzione di proseguire la tua carriera professionale. Quindi puoi parlare della scuola di psicoterapia che ti piacerebbe frequentare, o dello studio privato che vorresti aprire, delle opportunità di dottorato che ti entusiasmerebbero ecc.

Ti assicuro che alla fine della quarta prova orale dell’esame di stato in psicologia ti sentirai molto soddisfatto di te stesso. Darai il via ad un nuovo percorso di vita, nelle vesti di psicologo a pieno titolo.

Raggiungi questo momento quanto prima! Visita la sezione “Materiale” del sito e guarda i libri per studiare in vista dell’esame di stato per psicologi!

Hai bisogno d'aiuto per preparare l'esame?

Scegli ciò che ti serve: manuali per le singole prove, lezioni via Skype e molto altro
SCOPRI IL MATERIALE