Cosa fare dopo l’esame di stato in psicologia?

Cosa fare dopo l’esame di stato in psicologia?

Scrivi la tesi di laurea, ti laurei alla facoltà di psicologia, fai un periodo di tirocinio professionalizzante, studi tanto per dare l’esame di stato, ma dopo? Durante gli anni all’università l’esame di stato sembra un traguardo lontano, una meta tanto desiderata nel proprio percorso di studi, come il momento in cui “il cerchio si chiude”. Per tanti aspetti lo è sicuramente. Però corrisponde anche ad un punto di partenza verso l’ufficializzazione della professione, in cui ti affacci per la prima volta al mondo del lavoro a pieno titolo.

Cosa fare dopo l’esame di stato in psicologia?

Cerchiamo di capire come muoverci e quali passi fare subito dopo essere stati promossi all’esame di stato in psicologia.
A livello macroscopico ti trovi di fronte ad un bivio se vuoi proseguire in questo percorso di vita. Continuare gli studi oppure provare ad inserirti nel mondo del lavoro in veste di psicologo. In realtà ci sono scuole di psicoterapia che consentono l’iscrizione anticipata, a condizione di superare l’esame di stato entro una certa scadenza temporale.

Albo psicologi

Il prerequisito per poter operare come psicologo è che ti iscrivi all’Albo nazionale degli psicologi. Fino a quando non sei iscritto non puoi praticare come psicologo.
Per iscriverti devi inoltrare domanda all’Ordine della tua regione o di residenza o del territorio in cui lavori, a tua scelta. Qui trovi l’elenco degli Ordini regionali e provinciali degli psicologi italiani a disposizione. Ti verranno fornite le modalità di iscrizione e la modulistica necessaria. Iscriversi è in ogni caso molto semplice, basta seguire le direttive. Ogni psicologo iscritto all’Albo è tenuto a versare una quota annuale all’Ordine degli psicologi. In questo modo può usufruire di tutti i servizi dedicati. Ognuno di noi può scegliere di iscriversi secondo le tempistiche che meglio crede. Non ci sono obblighi di iscrizione o scadenze una volta dato l’esame di stato. Però una volta iscritto dovrai rinnovare l’iscrizione tramite un versamento secondo scadenze fisse, cioè all’inizio di ogni nuovo anno. In linea generale le cose principali da sapere in merito all’iscrizione sono le seguenti:

  • La somma da versare va da 150 a 180 Euro, dipende da quanto stabilito dai singoli Ordini. Alcuni di essi mettono a disposizioni agevolazioni contributive per favorire i nuovi iscritti nei primi anni di iscrizione.
  • Conclusa la procedura di iscrizione ti verrà rilasciato il tuo numero identificativo di iscrizione.
  • Se puoi, presenta la domanda d’iscrizione all’inizio dell’anno, a gennaio-febbraio, così sfrutterai al massimo la quota versata, cioè per tutti i 12 mesi. Se invece ti iscrivi in un altro momento dell’anno, per esempio ad agosto, la quota sarà valida solo da agosto a dicembre dello stesso anno.

So che diversi colleghi non si iscrivono subito dopo aver dato l’eds, ma scelgono di rimandare l’iscrizione di mesi o anche di anni, fintanto che non concludono il dottorato post laurea o fino a quando riescono a trovare un potenziale lavoro come psicologi.

Scuola di psicoterapia

La psicologia offre diverse possibilità per continuare ad investire nella propria formazione. Puoi decidere di investire nuove energie, tempo e denaro in un ulteriore percorso di studi, quello della scuola di psicoterapia. Così facendo diventerai psicologo psicoterapeuta. Diffida dalle scuole non certificate. Per andare sul sicuro consulta il sito italiano del MIUR, il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca. Qui trovi suddivise per regione le scuole di psicoterapia dislocate sul territorio italiano, accompagnate dalla descrizione dei contatti e del loro orientamento teorico.
Gli orientamenti teorici alla base di queste scuole sono molti e differenti. Ne riporto alcuni: orientamento psicoanalitico-psicodinamico, orientamento cognitivo-comportamentale, orientamento sistemico-relazionale, orientamento transazionale, orientamento gestaltico, orientamento ipnotico, orientamento bioenergetico, orientamento psicodrammatico, orientamento integrato.
Ci sono anche scuole universitarie, come le scuole di specializzazione in neuropsicologia o la scuole di psicologia del ciclo di vita. Informati bene su quale orientamento è più vicino alla tua idea di psicologia e di relazione con il cliente. Solo così potrai fare una scelta consapevole e mirata.

Lavoro psicologia

Se invece vuoi intraprendere la tua carriera in qualità di psicologo, puoi farlo in veste di libero professionista, come nel caso di chi apre uno studio privato o studi associati. Oppure puoi lavorare come dipendente di enti pubblici o di privati.
La situazione lavorativa in questo momento storico non è delle più semplici, quindi sarebbe inutile e non realistico se ti dicessi che le opportunità di impiego piovono dal cielo. Non è facile in nessun settore. Ma questo non significa che sia impossibile, soprattutto a lungo termine. Per capire meglio questo concetto, ecco un video realizzato da una nostra collega, che trovo veritiero ed esplicativo circa la realtà che accomuna moltissimi psicologi dopo l’esame di stato. Inoltre ti invito a leggere il mio articolo sul lavoro per psicologo, basato sui dati ufficiali di AlmaLaurea.

Consigli utili dopo l’esame di stato

Cos’altro posso dirti? Certamente sii motivato e cosciente di ciò che state facendo, qualsiasi sia la tua scelta. Quello che intendo dire è di cercare di non prendere decisioni che non corrispondono a ciò che vuoi davvero. Se non trovi subito lavoro come psicologo, investi le tue risorse in qualcosa che sia davvero in grado di farti diventare più competente, nella psicologia così come in altri ambiti, purché formativo per il tuo futuro.
In ogni caso ci tengo a sottolinearti l’importanza di sostenere l’esame di stato in psicologia come punto di svolta, indipendentemente da ciò che poi andrai a fare nella vita. Esso rappresenta la conclusione del tuo percorso di vita universitario, e se un giorno troverai lavoro come psicologo, grazie all’eds potrai svolgerlo da subito e senza ostacoli.

Per garantirti una preparazione ottimale dai un’occhiata al materiale qui sotto!

Hai bisogno d'aiuto per preparare l'esame?

Scegli ciò che ti serve: manuali per le singole prove, lezioni via Skype e molto altro
SCOPRI IL MATERIALE